C’era una volta una carrozza, un cocchiere e due cavalli. Introduzione al Nuovo Igienismo Naturale 3

C’era una volta una carrozza, un cocchiere e due cavalli.

C’è, ogni volta, una carrozza, un cocchiere e due cavalli. Quando ci svegliamo, decidiamo, facciamo qualcosa,  quando percorriamo una strada o  un’altra, ogni volta che compiamo una scelta, ogni volta che la evitiamo.

La carrozza è il nostro corpo,
il cocchiere è la ragione,
i cavalli sono le emozioni.

È chiaro che, se non disponiamo di una buona carrozza, con ruote buone, con un telaio forte, un tettuccio integro, il viaggio può diventare scomodo e difficoltoso.

È chiaro anche che se non disponiamo di un cocchiere lucido ma ubriaco sarà facile trovarsi su strade non battute e correre sul ciglio di precipizi e burroni.

È chiaro, in fine, che la forza trainante la carrozza competa alle emozioni. I cavalli  potranno essere incitati o frenati dal cocchiere ma saranno sempre e soltanto loro a far o a non far muovere la carrozza.

Chi ci viaggia dentro, quindi, che possibilmente se la goda! Perché il viaggio è iniziato!

Il passeggero all’interno della carrozza siamo noi: il Sé, l’anima vitale, lo spirito, l’essenza di ciò che siamo. Non bisogna dimenticare, e questo è davvero importante, che il passeggero è anche il proprietario della carrozza, colui che dà lavoro al cocchiere e colui cui appartengono i cavalli.

Il Nuovo Igienismo Naturale, di fronte alla manifestazione di un “problema”, che sia un disagio o una malattia,  tiene conto di  tutti i suddetti aspetti di una persona( Passeggero-Carrozza-Cocchiere-Cavalli/ Spirito-Corpo-Mente razionale-Emozioni).

Personalmente, non mi piace parlare di “medicina” “olistica“, mi sembra si tenda a fare sempre troppa confusione a questo riguardo.
L’Igienismo Naturale non è una “medicina”, tantomeno “olistica”.
Quando si parla di “olistico”, ignoranza mia, invece della teoria della complessità dei sistemi, immediatamente prende forma, nella mia testa, l’immagine di un frantoio. C’è chi pensa ai grandi Guru, all’India, chi alle arti magiche e chi..come me.. all’olio extravergine di oliva.

Anche parlare di Spirito o Anima non semplifica le cose, fa spaventare molti, e come dargli torto?!
Se parliamo di anima non parliamo più di medicina o di scienza e, ovviamente, ce ne allontaniamo perché parlare di anima comporta allontanarsi dal considerare solamente l’aspetto organico della vita.

Ognuno di noi è pienamente libero di  riconoscere o meno quest’altro aspetto di sé, dare un nome al passeggero che si sta godendo il viaggio della sua vita e raggiungere uno stato di consapevolezza della propria esistenza più grande di quello a cui siamo abituati nella quotidianità.

E’ intuitivo quanto sia più facile (generalmente) riparare una carrozza  che imparare a domare e poi correre su cavalli selvaggi, neppure tanto facile è disporre di un cocchiere savio, tra tutti quelli che potrebbero proporsi, men che meno riuscire ad ascoltare la voce del passeggero, chiuso in una carrozza, nel trambusto generale di un viaggio in corsa.

Il punto di forza del Nuovo Igienismo Naturale sta nel dare importanza al quadruplice aspetto della vita di una persona e riconosce la possibilità di agire su di essi, disponendo di mezzi efficaci e in sintonia con le leggi di natura. L’igienismo, ricordiamocelo ancora una volta, non cura, non ha la pillola della felicità né della salute.  Ognuno è medico mahatma e padrone di se stesso.
Il divertimento sta nello scoprirlo e godersi il viaggio mentre si dispone della migliore carrozza possibile, un cocchiere intelligente e affidabile e ottimi forti e domati cavalli da tiro.

Allora cosa c’entrano con l’Igienismo le diete, il crudo, il vegano e la zolletta di zucchero che piace tanto ai cavalli e fa inorridire i  più intransigenti salutisti!? Tutto e niente.

Il Nuovo Igienismo Naturale è innanzitutto uno stile di vita che, potremmo azzardare, riconosce la vita come un incredibile viaggio in carrozza! Quindi l’alimentazione si che c’entra, ma è una parte, una parte importante del viaggio, importante per viaggiare comodi e forti. Una parte che rimane comunque una parte del tutto e a cui va data la sua importanza così come a ciascun’altra parte del tutto.

c-pumpkin

 Rubrica a cura di Annalisa Fittipaldi,

laureanda in odontoiatria e studiosa di Igienismo Naturale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...