PLAGIOCEFALIA: la nascondiamo o la risolviamo?

<Hai salvato la nostra bambina!> esclama commossa la madre della mia piccola paziente.

IMG_20190322_165854.jpg

Molti genitori, di fronte all’evidenza di una PLAGIOCEFALIA, si trovano in balia della disinformazione.

Ed, in genere ricevono, da figure mediche o dai familiari, risposte del tipo:

<con la crescita, il cranio si metterà a posto>, oppure <i capelli copriranno il piccolo difetto>.

Eppure genitori attenti non si fermano a queste che appaiono più frasi di circostanza che veri consigli.

Le soluzioni ci sono, e sono fondamentalmente 2:

-l’elmetto correttivo

-il trattamento osteopatico

Le immagini ritraggono la piccola paziente in sequenza alla prima seduta, alla terza e alla quinta. Le immagini sono bidimensionali, quindi non rendono mai bene l’idea di ciò che è evidente nelle tre dimensioni.

IMG_20190223_192843

In prima seduta si può però notare lo “schiacciamento” della parte posteriore del cranio sul lato destro, con conseguente rotazione della testa a destra. Già dopo due sedute la parte posteriore del cranio ha avuto un’impulso espansivo-si nota benissimo in tutte le immagini-. Per diventare completamente uniforme a fine del ciclo di Trattamenti Osteopatici.

IMG_20190223_191959.jpgIMG_20190322_170601.jpg

Perché preferire il trattamento Osteopatico all’elmetto?

-Perché con l’osteopatia si lavora nel rispetto delle strutture craniche e della fisiologia

-Perché il trattamento è delicatissimo: non si forzano le suture e le ossa in accrescimento, anzi si lavora sulla migliore espansione possibile di quelle strutture e dei loro assi d’accrescimento

-Perché bastano poche sedute

-Perché non dovrete costringere vostro figlio/a in un casco da tenere diverse ore durante la giornata (pensate: voi sareste felici di portare un casco da moto anche mentre mangiate?)

-Perché il costo è decisamente inferiore (un elmetto costa dai 1000€ in su)

A differenza però dei test per la costruzione dell’elmetto l’osteopata basa il suo lavoro su una percezione soggettiva. Quindi rispetto ai centri specializzati nella costruzione di elmetti non avrete una misurazione al millimetro della circonferenza del cranio del vostro bambino. E l’impostazione stessa del trattamento sarà basata sulla percezione soggettiva dell’osteopata.

Ci sono controindicazioni al trattamento Osteopatico?

Nessuna, al contrario i benefici del trattamento Osteopatico non si limitano alla forma del cranio ma sono evidenti a vari livelli (sistema digestivo, immunitario, ritmo sonno-veglia, ecc)

Quando iniziare?

Il prima possibile! Se vi siete già accorti di una PLAGIOCEFALIA, non temporeggiate! Agite subito! Perché nascondere un’evidenza non è utile a nessuno, soprattutto non al vostro bambino!!!

D.O. Vera Fittipaldi

Tel. 392 091 3790 email: vera.fittipaldi@hotmail.it